Convegno sulle Faggete Vetuste

Convegno sulle Faggete Vetuste

13 Novembre 2018 0 Di admin
Il Comitato per la Tutela e la conservazione del patrimonio naturale di Villavallelonga organizza il 1 dicembre 2018 ad Avezzano presso il Teatro dei Marsi una giornata di studio, di approfondimento e di scambio di esperienze dal titolo:

Le Faggete Vetuste Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO: la Valle  Cervara.

Tale incontro vuole avere un alto contenuto scientifico e valenza culturale. Per tale motivo il Comitato ha già preso contatti con i seguenti enti ed istituzioni che hanno mostrato il loro interesse a partecipare ed il loro favore nei confronti di questa iniziativa: 

  • Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, in persona del suo presidente Dr. Antonio Carrara. Il Parco interverrà al convegno con funzionari del suo comitato scientifico ed il Presidente chiuderà i lavori;
  • Università della Tuscia, con il Prof. Gianluca Piovesan;
  • Raggruppamento Carabinieri Biodiversità, per un contributo al convegno sulla parte di foreste vetuste gestite dai Carabinieri Forestali, con intervento del Col. Raffaele Manicone;
  • Liceo Scientifico “Vitruvio Pollione” di Avezzano, in persona del Dirigente scolastico e del Prof. Arnaldo Mariani, Istituto Agrario Arrigo Serpieri, in persona del Dirigente scolastico e della Prof.ssa Marina Desiderio, Istituto Agrario di Pozzuoli. I tre istituti scolastici parteciperanno al convegno con una classe ciascuno ed agli studenti è affidato il tema “Ministro dell’Ambiente per un giorno”, da elaborare sulla base del progetto specifico, allegato al programma del convegno.  
  • CNR  Dr. Gabriele Giudolotti;
  • Comune di Napoli, Assessore al bilancio Prof. Enrico Panini.
  • Comune di Avezzano, Assessore all’Ambiente Avv. Crescenzo Presutti.

L’iniziativa si propone di far conoscere e comprendere meglio l’importanza ed il valore di questo sito: un vallone che si apre sul fianco sinistro della Vallelonga all’inizio dei Prati d’Angro e che appartiene al territorio di Villavallelonga, all’interno dell’area protetta del Parco Nazionale Abruzzo Lazio e Molise.

Si tratta di un esempio di faggeta primaria, quasi incontaminata dall’intervento umano, un eco-sistema complesso e delicato, in cui, accanto ad esemplari di faggi tra i più antichi d’Europa, convive una ricchissima gamma di flora e di fauna rara e pregiata.

Il convegno intende valorizzare la Valle Cervara, innanzi tutto dal punto di vista naturalistico, recuperando i passaggi fondamentali che hanno portato a questo riconoscimento dell’Unesco, grazie alla preziosa e convinta collaborazione tra il PNALM e l’Università della Tuscia.

Intende inoltre collocare la riflessione in una prospettiva storica, evidenziando l’intimo legame che esiste tra Villavallelonga ed il Parco Nazionale di cui il paese è stato antesignano e socio fondatore, ripercorrendo anche le orme e l’insegnamento di un importante botanico, Loreto Grande, scopritore di numerose specie di piante e fiori specifiche della Vallelonga, naturalista convinto e strenuo difensore dell’ambiente boschivo. Egli ha lavorato all’Orto Botanico di Napoli e l’Università Federico II conserva una parte del suo archivio.

Il convegno ha tuttavia l’ambizione di rientrare, a pieno titolo, all’interno della logica che ispira l’Agenda 2030 dell’ONU. 

L’umanità rischia di perdere la sua guerra contro il cambiamento climatico. La tutela e la conservazione del patrimonio naturale rappresentano dunque una sfida per il futuro del pianeta che mette in discussione anche modelli di vita e di consumo che lo stanno depauperando in misura esponenziale e sconosciuta alle epoche precedenti.

A questo proposito, il Comitato ha invitato non solo le istituzioni locali, ma anche gli studenti delle scuole superiori di Avezzano e di Napoli, con l’intento di dar loro un ruolo attivo.

Tema della partecipazione dei giovani: “Ministro dell’Ambiente per un giorno“. Vogliamo chiedere il loro punto di vista sulla tutela e la conservazione del patrimonio naturale, su quali siano le loro priorità, su cosa farebbero se ne avessero il potere.

E questo attraverso video, progetti scritti, l’espressione delle loro preoccupazioni e la ricerca delle possibili soluzioni.

I loro messaggi verranno consegnati, prima del convegno, ai rappresentanti delle istituzioni e degli enti che vi parteciperanno e seguirà un dibattito durante il convegno.

Infine, sempre centrati sull’obiettivo della conservazione dell’ambiente e della ricerca dell’equilibrio tra conservazione e sviluppo sostenibile, intendiamo approfondire il nuovo testo unico forestale per evidenziarne aspetti positivi e possibili criticità da superare con i decreti attuativi che il TUF prevede.

La tavola rotonda sarà un momento di confronto fra tecnici e istituzioni al fine di definire un decalogo di iniziative utili a migliorare la gestione forestale. Download pdf

 

PROGRAMMA


Le Faggete Vetuste Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO: la Valle Cervara

1° Dicembre 2018  Avezzano – Teatro dei Marsi

 

1a SESSIONE

Le Foreste Vetuste:
un patrimonio comune da tutelare, conoscere, divulgare

Moderatore Avv. Carla De Cesare

 

ore 9,00

Registrazione partecipanti

 

ore 9,30

Saluti istituzionali

Avv. Crescenzo Presutti – Assessore all’Ambiente del Comune di Avezzano

 

ore 10,00

Introduzione del Convegno

Avv. Carla De Cesare, con riferimenti:
Alla figura di Loreto Grande, botanico e naturalista nativo di Villavallelonga che ha operato presso l’orto botanico di Napoli.
Alla delibera N. 16/1922 del Comune di Villavallelonga di concedere parte dei suoi territori perchè fosse costituita, prima un’area protetta e, poi, il Parco Nazionale d’Abruzzo.

 

ore 10,15

Le Foreste Vetuste come Patrimonio dell’Umanità e il riconoscimento UNESCO

Dr.ssa Cinzia Sulli e Dr. Carmelo Gentile – Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

 

ore 10,45

La Foresta Vetusta della Val Cervara

Prof. Gianluca Piovesan – Università della Tuscia

 

ore 11,15

Le Foreste Vetuste gestite dai Carabinieri Forestali nel Casentino e nella Foresta Umbra

Col. Raffaele Manicone – Comandante Raggruppamento Carabinieri Biodiversità

 

ore 11,45

 “Ministro dell’Ambiente per un Giorno”

La parola agli studenti del Liceo Scientifico e dell’Ist. Agrario di Avezzano e dell’Ist. Agrario di Napoli

 

ore 12,15

La faggeta e il ciclo del carbonio: il ruolo delle foreste vetuste

Dr. Gabriele Guidolotti – CNR

 

ore 12,45

Dibattito con il pubblico e chiusura prima sessione a cura del:

Dr. Antonio Carrara – Presidente Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

 

2a SESSIONE: Tavola Rotonda

 

Le Foreste Vetuste:
un riferimento culturale per la gestione sistemica dei nostri boschi

Moderatore Gen. D. Davide De Laurentis

 

ore 15,00

Introduzione dei lavori

a cura del Gen. D. Davide De Laurentis – Comandante Comando Carabinieri Biodiversità e Parchi

 

ore 15,15

Relazione

Prof. Marco Marchetti – Università del Molise

 

ore 15,45

Relazione

Prof. Bartolomeo Schirone – Università della Tuscia

 

ore 16,15

Tavola rotonda:

Dr. Antonio Carrara – Presidente Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise
Dr. Francesco Contu – Responsabile Servizio Tutela Ecosistemi Forestali Regione Abruzzo
Dr. Serafino Di Profio – Presidente Ordine Dottori Agronomi e Forestali della Provincia dell’Aquila

 

ore 17,00

Dibattito e confronto con il pubblico

 

ore 17,30

Chiusura dei lavori


con il Patrocinio:

Locandina